Biellaclub

Panorama delle Alpi



vista dal Monte Barone di Coggiola

Bugella Civitas 1668

Per ingrandire, clicca e tieni premuto sull'immagine


Immagine realizzata da Filipppo Bozzalla B. dal Monte Barone in Valsessera.

Da sinistra si scorgono le montagne del cuneense, tra le quali il Monviso (il Re di Pietra). Proseguendo in primo piano ci sono le alpi biellesi (Colma del Mombarone, Monte Mucrone, Monte Rosso, Monte Camino, ecc). Al centro si vede il Monte Rosa con alcune delle sue cime più famose (Castore, i Lyskamm, Punta Parrot, ecc). Sulla destra del Monte Rosa si vedono montagne svizzere (Stellhorn, Jodehorn, ecc), alpi ossolane (Monte Leone, Monte Togano, ecc) fino ad arrivare alle alpi lombarde con il Pizzo Bernina, Grigna Settentronale e Resegone.

Il Monviso si lega alla storia del biellese in quanto la prima salita da parte di una cordata completamente italiana è stata realizzata da Quintino Sella nel 1863; a seguito di questa salita Sella propose la fondazione del CAI (Club Alpino Italiano), avvenuta nello stesso anno a Torino.

Nell'immagine si riconoscono diverse vette di 4000 metri: Castore (4228 m), Lyskamm (4527 m), punta Parrot (4436 m) nel gruppo del monte Rosa, il Gran Paradiso (4061 m) ed il Pizzo Bernina (4050 m), l'ultimo quattromila delle Alpi ad oriente.


biellaclub
9 gennaio 2016


home page Questa pagina vuole essere un piccolo contributo per mostrare la storia, la cultura o le tradizioni
del Biellese (e dintorni). Il progetto di Biellaclub è la realizzazione di un grande archivio di facile e libera consultazione. L'inserimento del materiale sul sito è aperto a chiunque voglia collaborare: info@biellaclub.it
sezione turismo