Biellaclub

una proposta per un'escursione sui monti del biellese
VALLE DELL'ELVO

Da San Carlo alle Salvine sulla neve

Gita del: 20 dicembre 2009
Testo e foto di: Gilberto Ricolfi, Associaz. Amici di Bagneri
  • Luogo di partenza: San Carlo di Graglia;
  • Quota di partenza: 1028 m slm.;
    Quota massima: Alpe Steveglio, m 1541;
  • Quota di arrivo: Bagneri, m 904;
  • Dislivello: circa 500 m
  • Esposizione: a sud;
  • Copertura telefonica: TIM buona, problemi con Vodafone;
  • Segnavia: B7 - B4 - C1 ;
  • Tempo di percorrenza: circa 5 ore
    + rientro da Bagneri a San Carlo (4 km);

Commenti

In una bellissima giornata fredda ma soleggiata di fine autunno, dopo la prima vera nevicata della stagione, abbiamo voluto sperimentare subito le ciaspole su un percorso non troppo impegnativo e versamente godibile per il bel paesaggio e l'esposizione quasi tutta al sole.
Il percorso consiste in un anello che da San Carlo ci porta all'Alpe Pianetti, poi a Boretto e ancora al Pian della Raja per scendere attraverso le Salvine verso Bagneri. A terra c'erano pochi centimetri di neve alla partenza, 20-30 oltre i 1300 mt; abbiano camminato con gli scarponi utilizzando le ciaspole nel tratto "fuoripista" da Alpe Pianetti al Pian della Raja.

Descrizione dell’itinerario

Lasciata l'auto a San Carlo, si imbocca la strada che sale con le indicazioni per il Mombarone (segnavia B7), lasciandola dopo poco più di 10 minuti per imboccare la pista verso destra (segnavia B4) che in circa un'ora, con alla nostra destra le Salvine e sullo sfondo il Mucrone, porta all'Alpe Pianetti (1321 m), restaurata e dove c'è una presa dell'acquedotto di Graglia. Utile e interessante il bel tabellone realizzato dal CASB che presenta i sentieri che si sviluppano ai piedi del Monbarone; anche la nuova segnaltica è frutto dell'impegno dei volontari del CASB.
Da Pianetti, messe le ciaspole ai piedi, seguiremo la segnaletica rinnovata dal CASB, un po' a naso visto che il sentiero è coperto di neve ma è ben chiara la direzione e si vedranno presto le baite che segnano le varie tappe. Puntiamo a destra prima in direzione di Steveglio (1541 m) che superemo più a monte, e poi, trascurando il bivio B4 che sale per l'Alpe La Balma, ancora a destra (segnavia C1) tenendoci in quota, verso Boretti (1516 m), che rappresenta il punto dominante della gita e un buon posto per la sosta del pranzo.
Fin qui abbiamo camminato circa 3 ore con un paio di brevi soste.
Tenendo sempre inizialmente la quota di circa 1500 m e la direzione verso il Mucrone, che ci farà compagnia tutto il giorno, tagliando un po' tra i prati e seguendo saltuarie indicazioni C1 e ometti di pietra, raggiungiamo il Pian della Raja, 1349 m. Da qui (tolte le ciaspole) si scende sulla strada che zigzaga tra le baite delle Salvine e in un'ora ci porta a Bagneri, giusto in tempo per un caffè caldo e per la messa delle 15.
Da Bagneri si torna a San Carlo (circa 4 km) seguendo il Tracciolino, in meno di un'ora o trovando un passaggio.
Una bella gita, che ci fa apprezzare la parte alta delle Salvine nella stagione invernale, con sullo sfondo il Monbarone e il Mucrone; la zona è meta anche di scialpinisti che salgono verso il Monbarone o gli alpeggi più alti per scendere sulle distese immacolate che digradano dolcemente verso Bagneri.

Riferimento bibliografici

  1. Carta del Biellese 1:25000 - 1.o foglio Nord Ovest - edita dalla Filatura di Chiavazza
  2. Carta dei sentieri 1:25000 - il Biellese nord-occidenatle - Provincia di Biella 2004


Salvine (Valle Elvo): alpe i Pianetti
figura 1: alpe Pianetti 1321 m, dove c'è una presa dell'acquedotto di Graglia
Salvine (Valle Elvo): tabellone delle escursioni
figura 2: il tabellone con le escursioni nella zona del Monbarone, posto dal CASB
Salvine (Valle Elvo): alpe Balma
figura 3: l'Alpe Balma 1741 m
Salvine (Valle Elvo): maite di Steveglio
figura 4: le baite di Steveglio c.a 1500 m
Salvine (Valle Elvo): elpe Boretto
figura 5: alpe Boretto 1516 m
Salvine (Valle Elvo): pian della Raja
figura 6: il Pian della Raja, 1349 m, una delle baite delle Salvine
Salvine (Valle Elvo): dalle Salvine verso il Mombarone
figura 7: vista dalle Salvine guardando verso il Monbarone
Salvine (Valle Elvo): pian della Raja verso le Salvine
figura 8: dal Pian della Raja, guardando verso le Salvine e la pianura sottostante
Salvine (Valle Elvo): il Mucrone sopra ssan Carlo
figura 9: il Mucrone visto alla partenza, appena sopra San Carlo
Salvine (Valle Elvo): santa Esuberanza
figura 10: salendo verso l'Alpe Pianetti, dalla località Santa Esuberanza, vista verso le Salvine, sullo sfondo il Mucrone

Le fotografie hanno lo scopo di invitare la gente a visitare i luoghi rappresentati.
Nessun uso commerciale ne viene fatto: ne è vietata la copia. © Associazione Culturale Biellaclub ONLUS
Se vuoi partecipare alla realizzazione di queste pagine invia il tuo contributo a: info@biellaclub.it
logo biellaclub
21 dicembre 2009