Biellaclub.it: fuoriporta, luoghi da visitare, con una gita di un giorno, nei "dintorni" di Biella

Treno Domodossola-Locarno

La Ferrovia Domodossola-Locarno è una linea internazionale a scartamento ridotto e ad alimentazione elettrica. Tra Domodossola e Locarno l'intero percorso si compie in circa un'ora e mezza ed è un viaggio alla scoperta delle bellezze di due valli unite da comuni vicende storiche, la Val Vigezzo italiana e le Centovalli Svizzere. La natura accidentata delle vallate ha imposto ardite costruzioni di ponti e viadotti alla ferrovia, tutta protesa verso Locarno ed il Lago Maggiore. Il periodo ideale per un viaggio turistico sul treno delle Centovalli è in inverno/primavera con la neve a creare ulteriore fascino ad un percorso già spettacolare. Molto indicata la scelta del treno panoramico. Durante il viaggio si può scendere nelle stazioni stazione intermedie per visitare pittoreschi centri alpini, come Santa Maria Maggiore. Giunti a Locarno si può salire con la funicolare della Madonna del Sasso, per ammirare il panorama sul Lago maggiore.

Nel 1898 Francesco Balli, sindaco di Locarno, propone la costruzione di una rete ferroviaria. Nel maggio 1913 iniziano i lavori della Centovallina sul versante svizzero. Il 27 marzo del 1923 le due squadre addette alla posa delle rotaie (una dalla Svizzera, l'altra dall'Italia) si sono collegati a Santa Maria Maggiore. Il 25 novembre 1923 è la data dell'inaugurazione della ferrovia Locarno-Domodossola, chiamata in Svizzera Centovallina e in Italia Vigezzina.

Le fotografie hanno lo scopo di invitare la gente a visitare i luoghi rappresentati,
nessun uso commerciale ne viene fatto, è vietata la copia. © Associazione Culturale Biellaclub ONLUS

27 ottobre 2009