SANTUARIO DEL CROCIFISSO DI BOCA

Tra Borgomanero e Romagnano, sulla strada che da Biella porta ai laghi, troviamo il Santuario di Boca.
L'edificio è immerso nel verde dei boschi e dei vigneti che circondano Maggiora, Boca e Cavallirio.


L'origine del Santuario viene fatta risalire alla cappella che sorgeva vicino a Boca e che conteneva un dipinto del Divino Crocifisso; sotto al crocifisso erano raffigurati un Angelo con un calice, nell'atto di raccogliere il sange dal costato di Cristo e due altre persone, due Defunti. Questo dipinto diventò un punto di riferimento per i fedeli, tanto che nel '700, al seguito di alcuni eventi miracolosi in qualche modo legati alla reliquia, si rese necessaria la costruzione prima di una chiesa, presto comunque insufficiente ad accogliere le folle di pellegrini, e in seguito un vero e proprio santuario.

Il Santuario, come appare oggi, è opera dell'architetto Alessandro Antonelli (Ghemme,1798 - Torino, 1888), lo stesso che ha realizzato la Mole Antonelliana di Torino. La costruzione iniziò nel 1822 e terminò nel 1917.

 

 

Patrizia Umilio e Roberto Biellaclub Settembre 2003


HOME PAGE